LINEA PESCI ROSSI

linea gold

mangimi per pesci

linea oliver

mangime per pesci

decorazione week end

decorazione week end

DECORAZIONE vacanza

decorazione vacanza

daphines vaso vetro

daphines vaso vetro

daphines bustine

daphines bustine

linea pesci tropicali

lariblu

linea lariblu per pesci

tropica

mangimi per pesci tropicali

luna stick

linea luna stick per tartarughe

TARTABEL-LOZIONE PER GLI OCCHI

lozione per occhi per tartarughe tartabe

TARTAFORT-INTEGRATORE

integratore per tartarughe, tartafort

GAMMARUS GAMBERETTI

gammarus per tartarughe

consigli*

Prima di tutto diamo un consiglio pratico: è meglio dare da mangiare 2-3 volte al giorno piuttosto che una sola volta. I pesci devono essere in grado di finire quello che noi gli abbiamo dato nel giro di un paio di minuti, se ci mettono di più stiamo esagerando: i pesci non sono in grado di auto regolarsi e poi il troppo cibo finisce per inquinare l’acqua con tutte le conseguenze del caso. E’ più probabile che un pesce muoia di troppo cibo che per troppo poco, quindi non esageriamo!

 

Altro consiglio: è erroneamente pratica comune considerare del buon cibo per i pesci rossi il pane e i formaggi, non c’è nulla di più sbagliato anche se è vero che i nostri amici sembrano gradire anche biscotti e dolci, ma sono cibi che fanno loro molto male, quindi è meglio non dargliene assolutamente.

 

Sarebbe anche buona pratica cercare di distribuire il cibo su una superficie il più ampia possibile, in modo tale da costringere il nostro amico a una ricerca del cibo stesso in quanto in acquario il pesce rosso, che è abituato a grandi spazi, potrebbe impigrirsi e un po’ di movimento, almeno per la ricerca del cibo, non gli farà di certo male. Nel valutare la quantità di cibo da dare, dobbiamo considerare anche altri fattori: la temperatura influenza l’appetito del nostro amico e anche l’età, infatti più è giovane più tenderà a mangiare.

 

Deciso che 2-3 pasti sono meglio, dovremmo decidere come suddividerli nella giornata: il pesce rosso concentra in genere in natura la sua attività di ricerca del cibo durante la mattinata quindi è meglio non dargli il cibo durante la parte finale della giornata, ma in quella iniziale, è poi sconsigliato dargli da mangiare alla sera per evitare problemi con la digestione.
Scelto il momento in cui gli diamo da mangiare, sarebbe meglio non cambiarlo, perché il pesce rosso è un pesce molto abitudinario: lo si vedrà aspettare con ansia l’ora esatta del cibo e si posizionerà in attesa di quest’ultimo con una precisione da far invidia ad un orologio. Per evitare eventuali fonti di stress che possono fargli molto male è meglio nutrirlo sempre alla stessa ora.

 

Altro suggerimento è fargli rispettare un giorno di riposo e non nutrirlo; questo permette di rilassare un attimo gli organi interni, infatti questi ultimi, nel pesce rosso, sono molto compressi in poco spazio e, se l’intestino si gonfia per il troppo cibo o per altri motivi , preme sulla vescica natatoria e il nostro amico perde l’equilibrio nuotando a pancia all’aria sulla superficie dell’acqua. In natura il pesce rosso è onnivoro, cioè ciba di quasi tutto quello che trova, anche delle piante, a volte quindi attenzione a quelle che introducete perché potrebbero essere mangiate. Quindi, in acquario, bisogna fornire una dieta il più completa possibile se vogliamo che cresca sano e robusto.
Per poter garantire la sua vitalità dobbiamo fornire delle proteine, per poter ricaricarlo e fornire energia dobbiamo dargli dei cereali/carboidrati e, per migliorare la digestione, dei vegetali. Si capisce che la sua alimentazione deve essere il più completa possibile, quindi il mangime che compriamo, a volte può non essere sufficiente. Proprio per questo motivo, si consiglia di dargli più di un tipo di cibo magari di marche diverse e con percentuale dei tre elementi sopra elencati diversi. Questo non solo per garantire al nostro pesce una dieta sana ed equilibrata, ma anche per abituarlo a diversi tipi di mangime. Questo piccolo accorgimento rende l’alimentazione più simile a quella naturale, infatti in natura il nostro amico si ciba praticamente di tutto e dubito che possa trovare tutti i giorni sempre lo stesso cibo.

 

*Bibliografia:
- "pesci rossi" di Piero M Bianchi e Andrea Sperotti, ed. De vecchi editore.
- Fascicolo della tetra Pesci rossi e Laghetti

 

SIAMO SU PAGINEGIALLE!

Racconta la tua esperienza con la nostra azienda lasciando una recensione.
...................................................................................

Recensione in evidenza

Emanuel V. ha scritto:
0 1 2 3 4

Qui ho trovato tutto per il mio amico fidato e talmente mi son trovato bene che ho deciso di allargare la famiglia. Molto buono.
Leggi »

Tutte le recensioni »
Share by: